Menu Orizzontale

lunedì 9 novembre 2009

Il Babà

La ricetta di questo dolce fantastico è di Adriano Continisio e la trovate qui, con le sue spiegazioni minuziose e molto dettagliate.

Ingredienti

350 g farina forte
5 uova medie
75 g burro
2 cucchiai rasi di zucchero
15 g lievito di birra
6 g sale

Sciogliere il lievito in 30 g di acqua tiepida, aggiungere 25 g di farina, coprire e porre a 28°.

Dopo 30 minuti mettere nella ciotola dell’impastatrice i soli albumi (i tuorli tenerli da parte in frigo), romperli con una frusta a mano senza montarli, avviare l’impastatrice a velocità 1 ed unire lentamente a pioggia tanta farina quanta ne basta per ottenere un impasto morbido che ancora si attacca alle pareti della ciotola.

Coprire e lasciare riposare 30 minuti.

Riavviare l’impastatrice con il gancio a foglia, unire il lievito ed una spolverata di farina, quando comincia ad incordare aggiungere un tuorlo e, ad assorbimento avvenuto, una spolverata di farina.

Quando comincia a tirare, aumentare leggermente la velocità (1,5) e continuare con un tuorlo e la farina fino ad esaurimento (conservare un ultimo spolvero di farina). Con il secondo tuorlo unire lo zucchero, con il terzo il sale.

Incordare capovolgendo l’impasto due volte, l’impasto diventerà molto elastico (dovrà fare i fili), a questo punto aggiungere il burro appena morbido (non in pomata), e lasciare che si incorpori lentamente. All’assorbimento unire l’ultimo spolvero di farina ed incordare capovolgendo due o tre volte, la pasta dovrà tendere a staccarsi dalla ciotola.

Coprire la ciotola, sigillare e porre a 28°. Quando avrà più che triplicato il volume (due o tre ore) sul tavolo infarinato stendere l’impasto e piegarlo due volte, serrando bene l'impasto.

Quindi dare la forma, io ho fatto un torta unica, ho formato una palla e poi l’ho bucata al centro per metterla nello stampo, precedentemente imburrato ma non infarinato; mettere a lievitare al caldo.

Io l’ho lasciato lievitare per circa 1 ora e mezzo, poi infornare a 180° per circa 25 minuti circa.

Per la bagna ho fatto bollire 1 l d’acqua con 500 g zucchero e la buccia di un limone, quando lo zucchero si è sciolto ho aggiunto 8 cucchiai di rum ( la prossima volta ne metterò di più ).

Ho bagnato il babà quando era completamente freddo, e l’ho servito con la crema pasticcera e le ciliegie sciroppate.

17 commenti:

  1. ma che meraviglia! è perfetto, complimenti!!!!
    buona settimana.

    RispondiElimina
  2. mamma mia che meraviglia!!
    e cosi bello alto e sofficioso ;P

    RispondiElimina
  3. brava ti è venuto benissimo e mi piace la decorazione centrale che hai fatto..

    RispondiElimina
  4. fantastico, meraviglioso, buonissimo!! Bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia!Bravissima come sempre! Buona settimana!
    ciao :)

    RispondiElimina
  6. meraviglioso!!! Davvero un incanto!!

    RispondiElimina
  7. ma come fai! i tuoi piatti sono sempre perfetti, si vede proprio che ci metti passione...complimenti

    RispondiElimina
  8. Assolutamente perfetto! Con quel ripieno deve essere veramente delizioso. Complimenti!

    RispondiElimina
  9. Che capolavoro!! io combinerei solo un gran pasticcio e se uscisse gradevole non sarebbe comunque così perfetto!!

    RispondiElimina
  10. Che buono!! e ti è riuscito perfettamente!!
    una fettina ne è riamsta epr assaggiare?
    bacioni

    RispondiElimina
  11. Cosa c'e' di meglio per finire in bellezza una giornata? Una bella fetta di baba'. Ti e' venuto benissimo e spero ne sia avanzata una fetta..... ma non credo proprio.
    Complimenti

    RispondiElimina
  12. cri è superlativo e meraviglioso e da napoletana doc di babà me ne intendo:-)un bacione imma

    RispondiElimina
  13. E' venuto perfetto, che brava!

    RispondiElimina
  14. L'ultima volta che ho provato a farne uno è stata una tragedia ! Che delusione...
    Non ho l'impastatrice, che probabilmente è fondamentale. Ricordo ancora l'odore sgradevole del lievito, tanto sgradevole da non riuscire ad accostare neanche una briciola alla bocca.
    Ma vedendo la tua ricetta mi sono detta che è il momento di riprovarci.
    Solo una cosa non ho capito : "Incordare capovolgendo l’impasto due volte"...è forse una funzione dell'impastatore o devo farlo io ? mmmmm...:) ad ogni modo spero di saper incordare nel modo migliore possibile..

    RispondiElimina
  15. Ciao Thelyn, i dolci lievitati mi attirano moltissimo ma sono molto difficile ed è molto difficile ottenere un risultato apprezzabile, posso dirti che senza impastatrice la vedo dura dovrai impastare molto e con tanta forza la cosa non è facile, con l'impastatrice è buona norma capovolgere l'impasto a mano altrimenti quello che rimane sotto non incorda bene, se lo fai a mano non c'è bisogno, se provi questa è un'ottima ricetta, fammi sapere.
    ciao

    RispondiElimina

Grazie per essere passati da me.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs